Edizione 2005/06

I laboratori di tecnologia, intesi come luogo dell'approccio dei bambini ai materiali e ai processi produttivi e di trasformazione, sono scaturiti da una doppia esigenza propria del progetto di Scuola Integrata:
a. potenziare, ampliare e sviluppare la dimensione laboratoriale dei saperi.
b. raccordare il curricolo scolastico con i saperi del territorio.

In tutti i due aspetti l'esperienza è stata positiva. I laboratori hanno saputo coniugare aspetti teorici e pratici, incuriosendo i bambini e realizzando la propria caratteristica pluridisciplinare.

I laboratori che sono stati realizzati sono: la lavorazione dei metalli, la fusione dei metalli, Il processo di fabbricazione dell'acciaio.

"Ho imparato come inizia il viaggio di un banco, di un chioso, di un tavolo, di una posata o di un'auto" Federico M.
"Lavorare i metalli è una sensazione di tutto" Eric V.
"A me è piaciuto l'odore del ferro battuto" Federico M.
"E' bellissimo, mi sento senza pensieri quando lavoro i metalli" Luca S.

 

VERBALE DI ASSEGNAZIONE DEI PREMI PER IL CONCORSO "FABBRICANDO" - ABS 2006

La Commissione esaminatrice del Primo Concorso "Fabbricando 2006" promosso dall'ABS spa si è riunita in seduta conclusiva e deliberante giovedì 11 maggio alle ore 15.00 presso la sede della Società.

La Commissione è composta da: Ettore Tamos (Capo Redattore de "il Mondo"), Bruno Forte (Pedagogista), Patrizia Pavatti (Dirigente Scolastico in rappresentanza dell'Ufficio Scolastico Regionale FVG), Gianpietro Benedetti (Presidente Gruppo Danieli), Carla de Colle (Presidente ABS).

Hanno partecipato al Concorso 11 opere che hanno coinvolto 227 ragazzi e circa 20 insegnanti. I lavori provengono da Forni di Fotto, Buttrio, Pozzuolo del Friuli, Castions di Strada, Cividale del Friuli, Pantianicco, Talmassons, Aiello del Friuli e Marano Lagunare.

Le opere premiate sono a disposizione delle scuole partecipanti al Concorso e potranno essere utilizzate a scopo didattico oppure come materiale di studio per corsi di aggiornamento. Restano inoltre a disposizione presso la sede della società.

La Commissione ha deciso di assegnare i seguenti premi:

1° ex aequo Scuola Primaria di Pantianicco -
"Una vita da mela"

In considerazione della creatività figurativo-espressiva che ha rappresentato l'intero itinerario del ciclo di produzione dalla mela al succo, con particolare cura nelle forme e nei colori attraverso l'uso di linguaggi non verbali trasmettendo l'emozione di un ambiente armonioso e fattivo.

1° ex aequo Scuola Primaria di Pozzuolo del Friuli - "Mestieri di una volta. Quando i nonni erano bambini"

Per l'incontro con testimoni artigiani del territorio e per un itinerario di riflessione sulle attività svolte e sugli attrezzi utilizzati. Apprezzate l'efficacia e la qualità della rappresentazione grafica che va dal disegno a silouette all'elaborazione elettronica, valorizzando il gusto del fare.

2° Scuola Primaria di Buttrio - "Osservare, ascoltare, sperimentare il formaggio in classe"

Per la coerenza del processo che parte dall'esperienza in una realtà produttiva, attiva un percorso di riflessione e riproduce l'esperienza in classe mediante il coinvolgimento cognitivo ed emotivo dell'operare.

3° Scuola Primaria di Forni di Sotto -
"Dal chicco al pane"

Per l'illustrazione delle fasi della produzione con visita ad un laboratorio locale e coinvolgimento attivo dei ragazzi in interazione operativa con le risorse del territorio.

Menzione particolare

La Commissione ha deciso inoltre di assegnare una menzione speciale all'elaborato "Laboratorio dei Metalli" realizzato dalla Scuola Primaria di Pozzuolo per la progettazione dell'attività a carattere laboratoriale e per la puntualità ed efficacia nella documentazione dell'itinerario arricchita da approfondimenti e sviluppi che ne fanno un autentico "sussidio didattico", legato alla valorizzazione della "cultura del fare".

Verbale dei premi (PDF)

« indietro