Edizione 2007/08

L’attenzione dimostrata al Concorso Fabbricando - Scuole in azienda, e l’aver dato continuità a questo progetto rendono più vicino un primo traguardo che ci eravamo prefissi, quello di contribuire a costruire un percorso educativo stabile di integrazione fra scuole e imprese, capace di accrescere in modo coerente le conoscenze e le esperienze dei ragazzi, in particolare nei campi tecnologico e scientifico.

La visita diretta alle aziende costituisce a questo scopo uno strumento formidabile per rendere tangibile la realtà del mondo produttivo e dei suoi protagonisti, verificando quanto appreso in ambito scolastico. Ci sembra infatti importante che i giovani possano prendere coscienza della capacità e modalità delle imprese italiane di investire nella ricerca di nuovi e migliori risultati, siano essi in termini di prodotto, di modi o di processo produttivo.

Carla de Colle, presidente ABS spa

La Commissione esaminatrice del Concorso Nazionale "Fabbricando 2008" - Terza Edizione - 1° Bando (Scuole dell'Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado) - promosso dall'ABS spa si è riunita in seduta conclusiva e deliberante mercoledì 30 aprile 2008 alle ore 10.00 nella sede della Società.

La Commissione è composta da: Fabio Valerio Carniello (Direttore Science Centre Immaginario Scientifico di Trieste), Bruno Forte (Pedagogista), Antonino Pollio (Docente dell'Ufficio Scolastico Regionale FVG), Ettore Tamos (Capo Redattore de "Il Mondo"), Gaetano Vinciguerra (Docente di Scuola Primaria), Carla de Colle (Presidente ABS).

Hanno aderito al Concorso Fabbricando 30 lavori provenienti da 26 Scuole, che hanno coinvolto 1163 allievi e 65 insegnanti. I lavori provengono da 10 Regioni d'Italia: Campania (Napoli, Caserta), Emilia Romagna (Bologna, Reggio Emilia, Ravenna), Friuli Venezia Giulia (Udine, Pordenone, Trieste, Gorizia), Lazio (Roma, Viterbo), Lombardia (Pavia), Piemonte (Cuneo), Puglia (Bari), Sardegna (Cagliari, Sassari), Toscana (Lucca), Veneto (Padova).

Le opere premiate sono a disposizione delle scuole partecipanti al Concorso e potranno essere utilizzate a scopo didattico oppure come materiale di studio per corsi di aggiornamento. Restano inoltre a disposizione presso la sede della società.

Sulla base dei seguenti criteri di valutazione: - qualità della progettazione didattica - originalità - complessità - efficacia della comunicazione - interazione con il contesto territoriale la Commissione ha deciso di assegnare i seguenti premi: Si assegna il primo premio ex aequo a due scuole per aver interpretato con estrema efficacia lo spirito del Concorso Fabbricando

1° Ex aequo Kekec Miskolin - "Alla scoperta del nostro territorio. Piccole scoperte per grandi imprese"

Per l'originalità dell'idea, l'utilizzo multimediale della fotografia e del disegno in una costruzione spaziale, la reinterpretazione di esperienze vissute dai bambini, il reimpiego creativo di materiali di scarto. È anche un esempio efficace di integrazione tra l'intervento dei bambini e la regia degli adulti.

1° ex aequo San Lorenzo - "Il pane in tavola"

Per la complessità dell'idea, la qualità e operosità della realizzazione, l'utilizzo integrato di diversi linguaggi. Si sottolinea la ricchezza del percorso esperienzale realizzato nel territorio e riprodotto a scuola, documentato in ogni sua fase. Il risultato è la ricostruzione in modo originale dell'intera filiera del processo produttivo del pane.

2° The International School - "Una pietra nel mio cuore"

Si assegna il secondo premio per la qualità della ricerca didattica. Il percorso di studio prende le mosse dalla problematizzazione di un dato di realtà intorno al quale si svolgono degli approfondimenti fino alla ricostruzione materiale di una pietra che reinterpreta il mondo dei fossili. Il lavoro è arricchito dalle impressioni finali dei ragazzi dove si integrano gli aspetti cognitivi ed emozionali.

MENZIONI PARTICOLARI
La Commissione assegna 5 menzioni:

Il pettirosso - "Uno due tre un chicco di caffè"

Per la fantasia, l'effetto scenico e la cooperazione dei bambini delle varie età, come risultato di un'efficace visita a un'industria.

Bruno Ciari - "La produzione di manufatti ecocompatibili"

Per la rilettura del lavoro nella memoria del territorio, la produzione di manufatti e la proiezione nel futuro, con il suggerimento di un'idea di impresa.

Valle Talloria - "Dalla scuola al territorio: osservo e scopro la realtà che mi circonda"

Per l'esplorazione di tre processi produttivi con la partecipazione diretta dei bambini.

XXX Ottobre - "La magia della carta"

Per la qualità, la quantità e la cura del lavoro.

Centro storico - "L'acchiappa salute"

Per il messaggio sull'educazione alimentare attraverso elaborati diversificati che affrontano anche l'aspetto della comunicazione pubblicitaria.

^ torna su

La Commissione esaminatrice del Concorso Nazionale "Fabbricando 2008" - Terza Edizione - 2 ° Bando (Scuole Secondarie Superiori) - promosso dall'ABS spa si è riunita in seduta conclusiva e deliberante sabato 19 aprile 2008 alle ore 10.00 nella sede della Società.

La Commissione è composta da: Bruno Forte (Pedagogista), Fiorenzo Galli (Direttore Generale del Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo Da Vinci" di Milano), Domenico Passaro (Dirigente Scolastico nell'USR del FVG), Ettore Tamos (Capo Redattore de "Il Mondo"), Andrea Tilatti (Professore Associato dell'Università degli Studi di Udine - Facoltà di Scienze della Formazione), Gianpietro Benedetti (Presidente Gruppo Danieli).

Hanno aderito al Concorso Fabbricando 26 lavori provenienti da 24 Istituti, che hanno coinvolto 410 ragazzi e 60 insegnanti. Gli Istituti aderenti all'iniziativa sono: Istituti Professionali, Centri di Formazione Professionale, Istituti Tecnici, Licei, Istituti Tecnici Commerciali e Istituti per Geometri. I lavori provengono da 9 Regioni d'Italia: Calabria (Vibo Valentia), Campania (Napoli, Avellino, Salerno), Friuli Venezia Giulia (Udine, Pordenone, Trieste), Lazio (Roma), Lombardia (Milano), Puglia (Bari, Taranto, Lecce), Sicilia (Messina), Umbria (Perugia), Veneto (Vicenza).

Le opere premiate sono a disposizione delle scuole partecipanti al Concorso e potranno essere utilizzate a scopo didattico oppure come materiale di studio per corsi di aggiornamento. Restano inoltre a disposizione nella sede della società. Sulla base dei seguenti criteri di valutazione: - qualità della progettazione didattica - originalità - complessità - efficacia della comunicazione - interazione con il contesto territoriale la Commissione ha deciso di assegnare i seguenti premi:

1° E. Torricelli (Maniago - PN) - "Macchina automatica di palletizzazione"

Il progetto interpreta in maniera esemplare i valori del Concorso Fabbricando. Si assegna il primo premio per l'ottima qualità della progettazione didattica, la completezza e complessità di ideazione e realizzazione del progetto (meccanico e elettronico) e il forte legame con il contesto territoriale. Da segnalare il buon numero degli alunni coinvolti e la diligenza che caratterizza l'intero lavoro.

2° ex aequo Bearzi (Udine) - "La pressa"

Si assegna il secondo premio ex aequo per la flessibilità di utilizzo, assemblaggio e montaggio.

2° ex aequo Malignani 2000 (San Giorgio di Nogaro - UD) - "Progettazione e sviluppo di un sistema di ribaltamento per porte blindate"

Si assegna il secondo premio ex aequo per l'originalità dell'idea, risultato di un'intuizione applicabile in una pluralità di utilizzi.

3° ex aequo Filadelfia (Vibo Valentia) - "Progettazione e realizzazione di monopattino a motore"

Si assegna il terzo premio ex aequo per la multidisciplinarità delle tecniche utilizzate e per il forte investimento operativo.

3° ex aequo G. Prestia (Vibo Valentia) - "Progettazione e realizzazione di un kart"

Si assegna il terzo premio ex aequo per la multidisciplinarità delle tecniche utilizzate e per il forte investimento operativo.

La Commissione intende segnalare la necessità di una maggiore attenzione agli aspetti inerenti la sicurezza, anche nei laboratori scolastici.

^ torna su

La Commissione esaminatrice dei lavori pervenuti Fuori Concorso in riferimento al Concorso Nazionale "Fabbricando 2008" - Terza Edizione - promosso dalle Acciaierie Bertoli Safau spa si è riunita in seduta definitiva e deliberante nella sede della Società in data 5 maggio 2008 alle ore 14.00.

I 17 elaborati pervenuti provengono da iniziative didattiche coordinate da 20 Specializzandi SISSIS (Scuola Interuniversitaria Siciliana di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario).

La Commissione è composta da Andrea Tilatti (Professore Associato dell'Università degli Studi di Udine - Facoltà di Scienze della Formazione) e Gaetano Vinciguerra (Docente Scuola Primaria).

Dall'esame dei lavori pervenuti è emersa una precisa distinzione fra gli stessi, che li colloca in tre diverse tipologie:

- la prima comprende in sè studio, progettazione e realizzazione di un prodotto, attraverso il coinvolgimento del gruppo classe, rispondendo allo spirito del Concorso Fabbricando. Tale opera è intitolata "Progetto per la produzione di un prototipo di scacchiera con l'utilizzo di lavorati metallici" (Garufi Maria, Bombaci Vincenzo e Messina Antonino);

- la seconda raggruppa lavori che implicano un'attività di studio e rielaborazione pesonale delle conoscenze acquisite da parte dell'allievo. I titoli delle opere sono i seguenti: "Il legno, la sedia di Gerrit Rietvelt" (Chilà Simona) - "I materiali metallici" (Megalizzi Domenico Rocco) - "L'alluminio: usi e riusi" (Strano Ester Angela) - "La produzione della pasta" (Maccarone Rosaria) - "Il NiTnol: crea il tuo occhiale utilizzando i materiale del futuro" (Arcidiacono Rosario) - "Un oggetto utile in metallo" (Tomarchio Viviana) - "Le ceramiche della tradizione siciliana" (Carbone Alessandra) - "Il vetro, dalla tecnologia del materiale al suo reimpiego" (Restuccia Francesca) - "Il ferro e le sue leghe" (Camardi Emanuela) - "Come nasce un foglio di carta" (Andaloro Maria Grazia) - "Le sedie" (Murabito Gianfranco e Cutugno Francesco) - "Le porte" (Recupero Antonio Daniel);

- la terza raggruppa lavori che si traducono in diligenti ricerche descrittive. I titoli delle opere sono i seguenti: "L'energia dall'acqua" (Sgroi Gabriella) - "Il legno" (Russo Maria Giuseppa) - "Come nasce una piastrella: dalla produzione alla progettazione e composizione grafica" (Costanzo Marcella) - "Il ferro in Calabria" (Orlando Antonia).

L'elenco secondo il quale sono stati riportati i titoli non costituisce graduatoria.

Si ribadisce che la partecipazione dei suddetti lavori è Fuori Concorso e quindi non dà adito a riconoscimenti.

La Commissione sottolinea la positività degli elaborati. Inoltre apprezza che siano frutto dell'impegno di insegnanti in formazione.

^ torna su